Compagnie Sostenute

Classe 1980, studia danza alla Scuola del Balletto di Toscana/Opus Ballett e al corso di perfezionamento dell’Aterballetto di Reggio Emilia. Dopo un ingaggio come danzatrice al Teatro dell’Opera di Roma, nel 2004 consegue il BA presso la A.Bruckner Universität di Linz e collabora con la compagnia x.IDA post-graduate dance company. Nel 2005 partecipa come stagista alla produzione "Ragout" della Compagnia Zappalà Danza e in seguito danza nella coreografia di W.Meng Poon. Partecipa a diverse produzioni del festival Pergine Spettacolo Aperto e segue laboratori tenuti da vari coreografi come E.Greco, S.Waltz, R.Castello, T.Stoffer, I.Azpillaga.

Dal 2007 al 2009 collabora con La Biennale di Venezia, dove approfondisce la sua formazione come coreografa prendendo parte al progetto Choreographic Collision nel 5.e 6.Festival Internazionale di Danza Contemporanea. Viene poi selezionata per il programma Arsenale della Danza sotto la direzione artistica di I.Ivo, con il quale danza nella produzione "The Waste Land". Sempre nel 2009 è danzatrice nel progetto di ricerca coreografica dell’Operaestate Festival Veneto.

Diventa membro della Compagnia Giovanna Velardi nel 2010 danzando nelle produzioni “Alice’s Room” (2010-2012), “Straw Man/Demetra” (2011-2012) e "Demetra 2.0" (2014-2015).
Nel 2011 fonda il collettivo SicilyMade, un gruppo aperto di artisti che attua un processo di sperimentazione sui linguaggi teatrali, un percorso di ricerca coreografica, un’indagine sulle visioni e sull’immaginario creativo. Inizia a lavorare sul progetto coreografico "Il II Sesso" che svilupperà nell'arco di 5 anni (2011-2016) e di cui fanno parte 5 produzioni.
"Il II Sesso #1", performance parte del progetto quinquennale, vince il Premio Miglior Drammaturgia Danza Teatri Riflessi 3 al Festival Nazionale dei Corti Teatrali 2011. Nel 2012 sempre con "Il II Sesso #1" è selezionata per la vetrina Presente/Futuro 7 Performance Art promossa dal Teatro Libero di Palermo e per il Fringe Festival La MaMa Spoleto Open 2012. Nel 2014 con "Fairy tale... (Il II sesso)" vince il Premio Speciale assegnato da SineSpatio alla Biennale MArteLive di Roma. Nello stesso anno incontra la regista Emma Dante, con cui lavora nelle opere liriche "Gisela!" produzione Teatro Massimo di Palermo, "Carmen" produzione Teatro alla Scala di Milano e "Cenerentola" produzione Teatro dell'Opera di Roma. Nel 2015 debutta con "Cromosoma X", lavoro parte del progetto "Il II Sesso", al Festival I ART ideato e diretto dall'associazione I WORLD.
Nello stesso anno, sempre con il collettivo SicilyMade, vince il bando ACASA, progetto di residenze coreografiche, ideato da Roberto Zappalà per Scenario Pubblico performing arts di Catania, realizzando una nuova tappa del progetto "Il II Sesso".

Produzioni Disponibili

FAIRY TALE... (Il II sesso)
CROMOSOMA X
IL II SESSO (il sogno)

coreografo/danzatore/performer

Formazione: Diploma in Pittura all'Accademia di Belle Arti di Macerata. Diploma della Scuola di recitazione­danza­canto "E. Cecchetti" di Civitanova Marche (Insegnanti: S.Marconi, F.Ferrarone, D. Bertozzi, G. Summo, M.Pia D'Urso). Stage e corsi di danza con: R. Garrison, A. Peck, R. Kovic, P. Doussaint, A. Borriello, R. Castello, R. Giordano, G. Rossi, M. Francia, J.Y. Ginoux, E. Braun, S. Petronio, R. Warshaw, A.L. Harwood, E. Corbet, D. Zambrano, F. Faust, J. Jasperse, M. Tompkins.

Esperienze professionali: Compagnia Alhena (PE), Compagnia Enzo Cosimi (Roma), Compagnia La bilancia Produzioni (Roma), Compagnia Nuova Euroballetto (Roma), Compagnia Giuseppina Von Bingen (Roma).

Dal 2002 firma corografie e danza per la Compagnia FC@PIN.D’OC : “Indaco” (2015), "Refugium Peccatorum" (2013), "Geneticamente Chic" (2010), “Estatica Attitudine”, “Free Lux Dei” (2009), "Horror Vacui" (2008), "Extra Composta" (2007), "Count Down" (2006), "Castrum Live", "Full Total" (2005), “In pectore”, "N.E.K. nessun effetto kollaterale” (2004), "Avverse reazioni 2.0", "Profonde superfici" (2003), "Compatibilmente (sé)" (2002).

Nel novembre 2010 collabora alla creazione e danza nelle coreografie di Roberto Castello (C.ia Aldes) per il programma di Fazio/Saviano "Vieni via con me " in onda su RAI 3.

Con i suoi lavori Fabio Ciccalè ha partecipato a numerose rassegne di danza: Nuovi movimenti (Catania), Around twenty (Brescia), Pozzo degli angeli ­ Danza da bruciare (Roma), Che danza vuoi? (Roma), Lavori in pelle (Alfonsine – Ravenna), Body shot (Roma), Danze barbariche (Roma), Danza contemporanea al Vascello (Roma). Nel 2008 ha partecipato a D10 Spazi per la danza contemporanea, presso il teatro Furio Camillo di Roma, facente parte del progetto interregionale Lazio­Piemonte­Campania promosso dal MIBAC e dall’ETI. Nel 2009 è stato ospite di Civitanova Danza tutto l'anno (Civitanova Marche, MC), “Uscite d’emergenza” (Milano) e Short Format (Milano). Nel 2010 è stato ospite a SPAM ­ Spazio performativo (Lucca) nell'ambito del progetto DA.TO. ­ Danza in Toscana, progetto patto per il riassesto del sistema teatrale della toscana, a Torino alla Piattaforma Coreografica, alla rassegna “A piede libero” a Mogliano Veneto, all'evento “Dinamiche dal Core” al Teatro Palladium di Roma, al festival “Opere Festival” al Castello Odescalchi di Bracciano. Nel 2010 e nel 2013 è stato selezionato per due residenze creativa nell'ambito dell'Officina Coreografica della regione Lazio.

Produzioni Disponibili

Refugium Peccatorum
Muro Cieco
Indaco

fabiociccale.wordpress.com

Nasce a Messina nel 1982.
E’ diplomato presso l’Accademia di Belle Arti di Carrara e di Reggio Calabria in Arti Visive e Discipline per lo Spettacolo nella scuola di Pittura.
Studia danza contemporanea con numerosi insegnanti e coreografi nel Corso Biennale di Perfezionamento MoDem della Compagnia Zappalà Danza presso Scenario Pubblico Performing Arts, per la quale è stato stagista nel 2013.
Si forma inoltre attraverso la partecipazione in svariati workshops, tra i più importanti:
Hun Mok Jung e Yi- Chun Liu (Peeping Tom), Micha Van Hoeche, Compagnia Abbondanza Bertoni, Tanztheater Pina Bausch condotto da Damiano Ottavio Bigi per la realizzazione del film Borobudur di Arnold Pasquier, ancora con Roberto Castello (Aldes), Giovanni Scarcella (Ultima Vez), Michal Mualem (Sasha Waltz), Enzo Cosimi, Gabriella Maiorino.

Dal 2013 è danzatore della Compagnia Giovanna Velardi, con la quale ha aderito a produzioni della stessa e per la Fondazione Teatro Massimo, Teatro Politeama, Teatro Montevergini, Cantieri Culturali alla Zisa, Conservatorio di Musica di Palermo.
Come danzatore ha preso parte anche a progetti con Giovanni Scarcella e per Contenedores de Arte – Actual 2014 e Festivalfiver in Logrono, Spagna.
Dal 2014 inizia un proprio percorso creativo come coreografo, per la quale è sostenuto dall’Associazione culturale FC@PIN.D'OC.
È parte inoltre del Collettivo Sicily Made, gruppo aperto e costituito da giovani coreografi siciliani che collaborano tra di loro sotto svariate forme.
In qualità di coreografo ha aderito a Festival, rassegne e residenze creative con: CSC Centro per la Scena Contemporanea di Bassano del Grappa, Scenario Pubblico Performing Arts di Catania, ACS Abruzzo Circuito Spettacolo di Teramo, Teatro Vincenzo Bellini e Teatro Stabile Mercadante di Napoli per quale è nel 2014 vincitore del bando di ospitalità – progetto CUNAE.
Nel 2015 è finalista con il progetto La medesima ossessione: il corpo, per il Premio Equilibrio Roma 2015 per la danza contemporanea, sotto la direzione artistica di Sidi Larbi Cherkaoui e, sempre nello stesso anno è selezionato da Anticorpi Xl 2015 - Vetrina della Giovane Danza D’Autore.

Elenco produzioni

La medesima ossessione: il corpo (produzione 2015)
VIDEO PROMO - VIDEO INTEGRALE


Cariddi – mari nun ci n’è chiù (nuova produzione 2016)
Intervista su cariddi a bassano del grappa csc

Coreografa e danzatrice indipendente. Con i suoi lavori partecipa a numerosi festival internazionali di teatro e danza.

Nell'intento di promuovere la diffusione della danza contemporanea Paola Bianchi ha curato negli anni la direzione artistica di alcune rassegne e festival e numerosi laboratori di ricerca.

Nel 2009 costituisce il [collettivo] c_a_p, compagine che nella provincia Rimini si impegna nella divulgazione della cultura della danza contemporanea.

Periodicamente conduce lezioni teoriche incentrate sul tema della danza presso alcuni atenei italiani.

Nel 2014 viene pubblicato per la casa editrice Editoria & Spettacolo (collana Spaesamenti a cura di Paolo Ruffini) il suo volume Corpo Politico _ distopia del gesto, utopia del movimento curato da Silvia Bottiroli e Silvia Parlagreco.

In occasione del centenario della nascita di Tadeusz Kantor, realizza cinque audio documentari sull’opera teatrale del grande regista polacco, andati in onda nell’aprile 2015 su Rai Radio3 – Il teatro di Radio3.

Il corpo sulla scena è una forma, piena di contenuto. L’affermazione nasce da una sua particolare attenzione nei confronti del corpo, non solo come strumento e specifico linguistico, ma come area di indagine intorno a cui ruota la sua ricerca.

Produzioni Disponibili

PROVE DI ABBANDONO
ZERO
WITHOUT

VERBO PRESENTE

L'ASSENZA

ANIMAANIMALE

 

www.paolabianchi.com

Coreografo, danzatore, performer, collabora da oltre vent'anni con numerose compagnie di danza italiane oltre che con registi di cinema e teatro.
La sua carriera da danzatore solista inizia nei primi anni 90 e si sviluppa in molteplici e svariate forme: dal 1995 al 1999 si specializza in danze aeree e acrobatiche danzando in numerose piazze europee con la compagnia Studio Festi, danza per la rai nel 2000, nell'intervallo della partita “Europa – Resto Del Mondo”, trasmessa in diretta televisiva, in una performance insieme a Pino Daniele e Alex Britti.

Da anni svolge attività di formazione di danza e movimento scenico per danzatori e attori professionisti in tutta Italia. Negli ultimi mostra particolare attenzione al teatro firmando i movimenti di scena di numerose opere teatrali di particolare rilievo é lo spettacolo Riccardo III con la regia di Roberta Torre andato in scena nel 2013 al Piccolo Teatro di Milano nel quale oltre ad essere interprete è anche l'autore dei movimenti di scena. Nel 1999 fonda e dirige Muxarte, compagnia di danza indirizzando da subito il suo lavoro verso la ricerca.

L’influsso di diversi percorsi formativi prima e esperienze artistiche poi, porta il suo fondatore Giuseppe Muscarello a creare un gruppo di giovani artisti provenienti da realtà formative diverse che, lavorando su varie tecniche di danza contemporanea, ottiene cosi creazioni scaturite dalla personalità di ogni singolo elemento.

Molti degli spettacoli si caratterizzano anche per una drammaturgia del testo originale, con lo scrittore Alessandro Savona che collabora anche alla drammaturgia di molti degli spettacoli, rielaborandola in connubio con il movimento e il testo narrativo, sviluppando cosi un percorso di ricerca che permetta l'esplorazione di nuove forme espressive e creative in cui possano coesistere linguaggi artistici diversi. Nel 2007 nasce “Monka”, spettacolo vincitore di numerosi premi, che dà una svolta stilistica alla compagnia con un tour nazionale che tocca varie città. Spettacolo interamente affidato alla danza e al corpo, vero e proprio laboratorio portato in scena, Monka esplora dinamica e spazio. Lo spettacolo si aggiudica il 1°premio Modenadanza, (Modena) - 1° premio Sottobosco premio coreografico (Palermo) - 1° premio Cortoindanza (Cagliari) - 3° premio Danzè Oriente Occidente – ( Rovereto). L'impegno formativo è da sempre un'attività che permette alla compagnia di operare sul territorio, sono numerose infatti le iniziative in tal senso ideate dal coreografo Giuseppe Muscarello e dai danzatori della Compagnia Muxarte; ultima é “PerFormare” un corso della durata di 8 mesi che, giunto alla sua III edizione, ha come finalità la realizzazione di uno spettacolo finale attingendo dal repertorio della compagnia Muxarte. Attualmente la compagnia è impegnata alla realizzazione della nuova creazione "Gengé" (titolo provvisorio) liberamente ispirata al romanzo Uno Nessuno e Centomila di Luigi Pirandello che debutterà in forma di studio ad aprile 2016 a Milano. Gli spettacoli al momento in distribuzione nel 2016-2017 sono: “Me -She - It”, “Anima Carnis in Sanguine Est” e “Io Sono Mia Madre” quest'ultima è un progetto ampio che nasce con l'idea di una mostra fotografica: 7 fotografie (visionabili sul sito www.muxarte.com) che ritraggono un figlio che rimugina sul passato e nel ricordo di sua madre. Il soggetto/figlio diventa poi corpo danzante con uno spettacolo in tour che dal 16 Marzo 2016 è anche un libro che contiene un racconto, pubblicato dalla casa editrice Leima e aquistabile sul sito www.edizionileima.it

CONTATTI

info@compagniagiovannavelardi.it

direzione artistica: Giovanna Velardi
giovanna.velardi1@gmail.com

direzione organizzativa: Danila Blasi
danila.dada@gmail.com

amministrazione: Letizia Coppotelli
letiziacoppotelli@gmail.com

comunicazione: Benedetta Boggio
benedetta.bo@gmail.com

Ass. Cult. FC@PIN.D'OC

sede legale
Via Maqueda 232, 90134 Palermo

legale rappresentante Giovanna Velardi

partita iva 07149771003
codice fiscale 97249270584

CON IL SOSTEGNO DI

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Dettagli