BOUSSOLE

Previous Next

BOUSSOLE

Ideazione: Léa Canu Ginoux
Partitura coreografica e danza: Léa Canu Ginoux e Giovanna Velardi
Partitura sonora: Philippe Festou
Colaborazione musicale & esecuzione: Chikako Hosada (violinista solista)
Partitura luminosa & scenografica: Pascale Bongiovanni, Léa Canu Ginoux, Nathalie Genot
Ricerca parallela: Antropologia del camminare insieme a Maria Josè Coloma
Produzione: MEAARI
In coproduzione con: FC@PIN.D'OC - Compagnia Giovanna Velardi (Italia)
In partenariato con: Théâtre Nono - Marsiglia (Francia)
Con il sostegno per le residenze di creazione di: Ballet National de Marseille (Francia), Le Transformateur - Ballet d'Europe Jean-Charles Gil - Allauch (Francia), Lieux Publics - Marseille (Francia), Centre d'Exploration Chorégraphique de
la Colle de Nouvé - (Cabasse, Francia), Centre National de la Danse - Pantin (Parigi, Francia), Conservatoire Musique et Danse, Site Pablo Picasso (Martigues, Francia), Spazio Zut ! - (Foligno, Italia), Pôle 164 (Marsiglia, Francia), Teatro Scenario Pubblico, Cie Zappalà Danza - (Catania, Italia)

 

Tenendo conto della messa in gioco che evoca la metafora della bussola e del mandala, la scrittura coreografica s'iscrive e si sviluppa principalmente intono al processo di camminare. Circolazione di parole, d'emozioni, di percezioni e di senso collegati all'atto di spostarsi.

 

Da una decina d'anni, Léa Canu Ginoux attinge la sua ispirazione da correnti vicini alle filosofie orientali. Yoga, Tao e meditazione costituiscono così i fondamenti del suo linguaggio coreografico e artistico. Attraverso BOUSSOLE, Léa Canu Ginoux invita diversi artisti e pedagoghi ad assemblare insieme le loro forze attorno ad una collaborazione artistica. La coreografa italiana Giovanna Velardi contribuisce col suo sguardo e il suo "savoir-faire" per fissare la partitura coreografica. Il compositore Philippe Festou e la musicista Chikako Hosoda s'investono nella partitura musicale e sonora. La creatrice di luci Pascale Bongiovanni interviene sulla drammaturgia della luce sotto forma d'installazione. Camminare, ancorarsi, incontrare, sono gli appoggi d'esplorazione e di sviluppo delle partizioni di scrittura coreografica, musicale e scenografica di BOUSSOLE. Come de-costruire e ricostruire altre linee partendo da quelle della bussola? In questo senso, la pratica dei mandala coreografici costruiscono una bussola interiore. Trasformare lo spazio insomma in uno spazio pluri-direzionale. Tramite l'azione di spostarsi, di orientarsi di nuovo, di aprire nuovi punti di vista, nuovi sguardi e nuovi pensieri.

Elementi di esplorazione

Danza / Lexicon supporto di partitura coreografica
Attraversare, camminare camminare camminare, spezzare, liberare, de-condizionare, resistere, trasformare, cambiare, respirare respirare respirare, abbandonarsi, decentrare, intensificare, centrarsi, camminare, camminare camminare, de-centrare, condividere, includere, integrare, condividere, respirare, camminare, essere. Tracciare, trasformare, orientare di nuovo, aprire.

Musica e suono
Tre fonti, tre vie:
Una via meccanica, quella del metronomo, direttore d'orchestra, eventuale quadro temporale e ritmico d'esplorazione del camminare. Una via carnale, viva e fluida, quella di Chikako Hosoda, violonista. Une via testimone delle voci di qui e d'altrove, archivio sonoro - testimonianze d'orizzonti diversi / elementi di poesia concreta, componente della scrittura musicale.

Un legame: un compositore, Philippe Festou, «regista del suono!», collega le tre vie, in collaborazione con Léa Canu Ginoux.

Ispirazione / Arti visive e composizione coreografica spaziale
Collaborazione e creazione luci: Pascale Bongiovanni Una drammaturgia luci: sculture - istallazione - componente - materiali - riflessi - radiazione - crepa - forato, da uno spunto di gioco di riflessione luminosa (ad esempio: composizione e assemblaggio di materiali come specchi e altre superfici rifrattrici).

Composizione spaziale e scrittura scenografica in movimento: esplorazione attraverso degli schizzi della bussola e della sua de-costruzione. Pratica dei mandal coreografici che diventano delle mappature sensoriali.

 

Condividi con:

FacebookTwitterDeliciousRedditLinkedinRSS Feedinstagram

 

CONTATTI

info@compagniagiovannavelardi.it

direzione artistica: Giovanna Velardi
giovanna.velardi1@gmail.com

direzione organizzativa: Danila Blasi
danila.dada@gmail.com

amministrazione: Letizia Coppotelli
letiziacoppotelli@gmail.com

comunicazione: Benedetta Boggio
benedetta.bo@gmail.com

Ass. Cult. FC@PIN.D'OC

sede legale
Via Maqueda 232, 90134 Palermo

legale rappresentante Giovanna Velardi

partita iva 07149771003
codice fiscale 97249270584

CON IL SOSTEGNO DI

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Dettagli