Look me inside

Previous Next

Look me inside

Coreografia e interpretazione: Giovanna Velardi
Costumi: Concetta Guercio
Luci: Danila Blasi
Musiche: John Tavener " The Lamb"
Testo: Giovanna Velardi
Una produzione: FC@PIN.D'OC
Con il contributo di: MIBACT, REGIONE SICILIA
Con il supporto di: SCENARIO PUBBLICO, WORKSHOPS OURAGAN

Questa breve piece coreografica è stata ideata su ispirazione dell'abito realizzato con un "tessuto di luce" creato da Concetta Guercio per la sua tesi con il professor Vittorio Vicari all'Accademia di Belle arti di Palermo, dal titolo "Look me inside - Indagine e progetto sui tessuti tecnologici per il costume coreografico"

La protagonista è un donna che non ha paura di esprimersi, che si mette a nudo e grazie alla scoperta del piacere nel donarsi, si illumina e non si vergogna di mostare le sue fragilità.
La danza disegna un percorso nell'ombra che diventa chiaroscuro fino ad arrivare alla luce, che trasforma chi danza in una donna piena di vitalità come una luce che ti riempie dentro, che ti scalda il cuore. Una donna felice di amare di aver scoperto quel sentimento che alle volte è difficile provare, una donna che ti invita ad esprimerti.
La difficoltà la rende fragile come i rami di un albero che si adattano al tempo, al clima, allo spazio, ma allo stesso tempo la rende forte quando si propaga la luce, quando l'attraversa e la mette in risalto.
Si concede a chi è curioso di lei e sa anche ribellarsi, giocare, rinnovarsi, come una suite di danza che si compie nelle differenze ritmiche.
Lei riflette gli altri attraversata dalla luce, diventa specchio di un'immagine, quella che vogliamo essere piu' nostra. La creatura sul palco traccia un percorso intimo di luce ed ombra proprio come siamo noi.
L'importante è guardarsi dentro, guardare dentro, guardarla dentro.

Traduzione:
E poi ho scoperto qualcosa, qualcosa che mi ha dato vita, mi ha fatto brillare come un vetro. Ho scoperto l'amore! Verso me , verso te, verso tutti!
Guarda posso passarci la mano attraverso, vedere cosa c'è dentro!
Ci sono io. Sono fragile come tutti noi, mi rompo in mille pezzi, ma qualcosa mi ha dato vita, posso sentire, volare, sorridere, scherzare, tutto questo perchè sono luce, perchè piango anche, luce perchè sono.
Dai prova , vieni , non aver paura, dai vieni!
Ho scoperto l'amore verso me, verso te, verso tutti !
Giovanna Velardi

 

 

scheda tecnica

in allestimento

rassegna stampa

in allestimento

 

Condividi con:

FacebookTwitterDeliciousRedditLinkedinRSS Feedinstagram

CONTATTI

info@compagniagiovannavelardi.it

direzione artistica: Giovanna Velardi
giovanna.velardi1@gmail.com

direzione organizzativa: Danila Blasi
danila.dada@gmail.com

amministrazione: Letizia Coppotelli
letiziacoppotelli@gmail.com

comunicazione: Benedetta Boggio
benedetta.bo@gmail.com

Ass. Cult. FC@PIN.D'OC

sede legale
Via Maqueda 232, 90134 Palermo

legale rappresentante Giovanna Velardi

partita iva 07149771003
codice fiscale 97249270584

CON IL SOSTEGNO DI

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Dettagli